Bruges

Soprannominata la Venezia del Nord, Bruges è il luogo ideale dove rilassarsi, fare gite in battello e delle passeggiare romantiche mentre si ammirano le bellezze della città.

Chiamata la Venezia del nord, Bruges o Brugge è una città meravigliosa vicino alla costa belga, attraversata da un dedalo di canali navigabili che si snodano tra affascinanti architetture gotiche.

Bruges, capitale delle Fiandre occidentali, è semplicemente fiabesca: il centro storico, inserito dall’Unesco nella lista dei siti Patrimonio dell’Umanità, è circondato da un fossato ovale che segue il tracciato delle antiche e ormai scomparse fortificazioni medievali ed è un turbinio di pittoresche viuzze acciottolate che collegano piazze incantevoli dominate da chiese storiche e antichi palazzi dal frontone a gradoni.

Il cuore della città è la piazza del mercato dove svetta il Belfort. Poco più in là il magnifico tadhuis gotico , la Basilica del Sacro Sangue

Intorno al Minnerwater, il Lago dell’Amore, si estende un delizioso e romantico parco che rappresenta la porta d’accesso al Beghinaggio di Bruges.

Cosa vedere a Bruges

Bruges è una città incantevole definita a ragione la Perla delle Fiandre. Il suo centro storico medievale è stato inserito dall’Unesco tra i siti Patrimonio dell’Umanità e vanta splendidi edifici gotici, canali, vicoli acciottolati, gallerie d’arte, boutique e caffè.

Iniziate la vostra visita dalla Piazza del Mercato, centro nevralgico della città, coronata da edifici delle corporazioni, dal meraviglioso Stadhuis, il municipio, e dal Belfort, la stupenda e imponente torre campanaria.

Non lontano si trovano l’importante Groeningmuseum e la Chiesa di Nostra Signora, che insieme alla Basilica del Sacro Sangue, è l’edificio religioso più imporrante di Bruges. Molto interessanti anche gli edifici dei Beghinaggi di Bruges, un complesso di case costruite nel XIII secolo intorno ad una chiesa da suore laiche,

Interessante anche il birrificio De Halve Maan, l’unico dei 20 originariamente presenti nel centro storico ancora in attività.

Basilica del Sacro Sangue

La Basilica del Sacro Sangue di Bruges, Heilig-Bloedbasiliek in olandese, costruita tra il 1134 e il 1157 come cappella della residenza del conte delle Fiandre.

La chiesa si trova vicino al Municipio ed è composta di 2 cappelle: quella inferiore, austera in quanto realizzata in stile romanico, è dedicata a San Basilio mentre quella superiore, riccamente decorata in stile gotico perché revisionata durante il XVI secolo, è dedicata al Santo Sangue. Secondo la tradizione la reliquia di Giuseppe d’Arimatea è stata portata in città da Thierry d’Alsazia al rientro dalla sua seconda crociata.

Il piccolo Museo del Sacro Sangue è adiacente alla chiesa e custodisce il reliquiario coperto di pietre preziose che accoglie la fiala durante la processione.

Belfort

La torre campanaria su piazza del mercato

La torre campanaria di Bruges, Beffroi in francese, risalente alla prima metà del XIII secolo, domina la piazza del mercato dai suoi 83 metri di altezza. Salendo gli stretti e ripidi 366 scalini della torre potrete ammirare lo splendido panorama urbano di Brugge fatto di tetti rossi e guglie

La torre civica medievale è famosa per il meccanismo dell’orologio, un carillon composto da 47 campane, ancora in funzione, un tempo utilizzato per organizzare la vita del borgo medievale. Altre decorazioni più recenti sono la scultura della Madonna in stile rinascimentale e l’arma con un leone belga.

Il Belfort è uno dei simboli più importanti della città e in passato fungeva da punto di osservazione. La parte superiore ottagonale è stata aggiunta tra il 1482 e il 1486. Ai lati e sul retro della torre si erge l’ex mercato coperto, un edificio rettangolare con un cortile interno.

Beghinaggio di Bruges

Beghinaggio Bruges
Il beghinaggio di Bruges

Il Beghinaggio di Bruges, l’unico sopravvissuto in città, è un insediamento urbano tardo medievale tipico dei Paesi Bassi e della Vallonia. Questo complesso di case è stato costruito nel XII secolo intorno ad un giardino e a una chiesa per ospitare le suore laiche.

Dal 1937 questa struttura ospita una congregazione di monache benedettine e un piccolo e interessante museo di 4 sale che mostra un’austera camera da letto, un chiostro con il pozzo e una cucina tradizionale fiamminga che vi permetteranno di capire come vivevano le Begijntjes.

Il Beghinaggio di Bruges si trova appena dietro il Lago dell’Amore ed è stato fondato dalla contessa delle Fiandre Margherita di Costantinopoli. La casa più grande e imponente si trova nell’angolo posteriore sinistro del giardino.

Birrificio De Halve Maan

Il Brouwerij De Halve Maan è l’unico birrificio presente oggi nel centro di Bruges, a Walplein, di oltre 20 conosciuti in passato. Questa birra è rinomata sin dal 1564 anche se l’edificio dove oggi viene prodotta risale al 1856.

Questa fabbrica di birra offre una panoramica delle tecniche di produzione contemporanee e vi permetterà di carpire i segreti del malto e del luppolo oltre a deliziarvi con i suoi prodotti, birre torbide triplice malto fermentate per breve tempo.

La visita guidata, della durata di 45 minuti, si concluderà sul tetto della fabbrica da dove potrete ammirare uno stupendo panorama della città.

Chiesa di Nostra Signora

La Chiesa di Nostra Signora a Bruges

La chiesa di Nostra Signora, Onze Lieve Vrouwekerk, è un edificio imponente che può essere ammirato da ogni angolo della città di Bruges.

Costruita nel giro di 2 secoli, la chiesa ha una maestosa torre in mattoni di 122 metri di altezza, la seconda struttura in muratore più alta al mondo dopo la Chiesa di San Martino a Landshut.

Al suo interno si trovano diversi tesori tra cui il più importante è la Madonna col Bambino di Michelangelo, un gruppo scultoreo in un’insolita posa meditativa realizzata in marmo di Carrara realizzato nel 1504. Eccezionali anche i dipinti e i sepolcri di Maria di Borgogna e Carlo il Temerario.

Groeningemuseum

Il Groeningemuseum, malgrado le sue piccole dimensioni, è la galleria d’arte più importante di Bruges. Il Museo si trova nel quartiere Groeninge ed è stato progettato dall’architetto Joseph Viérin.

Nelle 11 sale vengono esposti 6 secoli di arte fiamminga e tele del Rinascimento: le opere di Gerard David, Pieter Pourbus, Emile Claus e Marcel Broodthaers sono al fianco dei maestri primitivi fiamminghi di Jan Van Eyck, Rogier van der Weyden e Hans Memling.

La vivace e raffinata tecnica pittorica, ricca di dettagli, ha la sua massima espressione nella Madonna del canonico Joris van der Paele, dipinta da Van Eyck nel 1436.

La fama internazionale di cui gode il Groeningemuseum è dovuta non solo alla sua eccezionale collezione permanente, ma anche alle prestigiose mostre temporanee che vengono organizzate regolarmente.

Museo dei Diamanti

Il raffinato Museo dei Diamanti di Bruges, paradiso di ogni donna, è nato con l’intento di conservare antichi documenti e strumenti della produzione e lavorazione di queste pietre preziose.

Oltre a scoprire quali sono le 8 caratteristiche importanti per un diamante, cioè luminosità, conducibilità termica, rugosità, colore, forma, diametro, peso e purezza, l’esposizione vi farà fare un tuffo nel passato fino al XV secolo quando la città era al centro del commercio di sculture, arazzi e gioielli. Un gran numero di esempi di monili del tempo sono visibili nel museo.

Il museo espone anche un diamante grezzo di 252 carati. Insieme alla visita è possibile assistere con un piccolo supplemento a dimostrazioni di taglio dei diamanti.

Stadhuis

L’imponenete Palazzo Comunale

Il magnifico edificio del Palazzo Comunale di Bruges, Stadhuis in olandese, è uno dei massimi esempi dello stile gotico brabantino del Belgio.

L’edificio, insieme altri antichi palazzi, si affaccia sulla tranquilla piazza di Burg, non lontano da quella del mercato. Costruito a partire dal 1376 e completato nel 1421, il Municipio ricorda l’architettura di un santuario: la sua pianta rettangolare è arricchita dalle torri angolari e dal tetto a spiovente e l’imponenza dei decori testimonia l’importanza economica della città nel medioevo.

Un capolavoro assoluto è la Sala Gotica, con un imponente soffitto a volta in legno di quercia e affreschi murali neo gotici che illustrano gli eventi della stiria di Brugge, creata in seguito ai lavori di ristrutturazione diretti dall’architetto Delacenserie necessari dopo il devastante incendio del 1887.

Kruispoort

La bianca porta Kruispoort è una delle poche testimonianze della maestosa cinta muraria realizzata a difesa di Bruges nel 1297 e si trova lungo il limite orientale del centro alla fine di Paperstraat.

Turrita e imponente, la porta si trova vicino alla chiesa quattrocentesca di Jeruzalemkerk e oggi si mostra come appariva agli inizi del 1400.

Dal lato che si affaccia sul canale la porta presenta 2 grandi torri circolari mentre dal lato cittadino la facciata presenta 2 torri angolari ottagonali. La facciata è divisa in 2 piani mediante una falda e 4 finestre si aprono all’interno di altrettanti nicchie con archi.

Cosa fare a Bruges

Le cose da fare a Bruges sono tantissime. L’architettura fiamminga, importanti musei, caratteristici vicoli acciottolati e naturalmente i negozi di cioccolato e le birre belghe renderanno il vostro soggiorno indimenticabile.

Durante la vostra vacanza nella ‘Venezia del Nord’ non potete non approfittare di una gita in battello lungo i canali del centro storico. Imperdibile anche la Piazza del Mercato, il vecchio cuore medievale della città, su cui si affacciano antichi edifici, lo Stadhuis e la straordinaria torre campanaria, il Belfort, dalla cui sommità è possibile ammirare splendide viste di Bruges e, nelle giornate limpide, il Mare del Nord.

Andate alla scoperta degli antichi edifici fiamminghi, ammirate il Gruuthuse, un palazzo che apparteneva ad una delle famiglie più ricche della città, l’Hospitaalmuseum, l’Ospedale di San Giovanni, al cui interno si trovano le opere di alcuni tra i migliori artisti fiamminghi, e il Koeleweimolen, uno dei 4 mulini a vento che sorgono lungo il fiume.

Assaggiate i buonissimi piatti della cucina belga a partire dalle frites, cioè le patatine fritte, le cozze, le ciambelle e naturalmente il cioccolato magari facendo una sosta al museo Choco Story. Per gustare ottimo cibo fiammingo visitate il mercato ‘T Zand mentre se volete assaporare della birra di qualità fermatevi al birrificio De Halve Mann, l’ultimo nel centro città.

Crociera sui canali di Bruges

Una vacanza a Bruges non può dirsi completa senza una crociera lungo i canali che si insinuano nel cuore di questa stupenda città medievale definita da molti la Venezia del Nord.

Ideale per chi vuole cogliere i tratti più romantici della città e per coloro che vogliono scoprire da prospettive insolite angoli incantevoli, il tour in barca si snoderà tra bellissimi edifici del XII e del XV secolo.

Un giro sui canali di Bruges

Le case dei mercanti, il vecchio castello, il Belfort, la Chiesa di Nostra Signora e in generale l’architettura medievale, caratterizzata dai frontoni a gradoni, vi catapulteranno indietro nel tempo quando i canali erano utilizzati per il commercio.

Sono 5 i porti d iBruges, dove potersi imbarcare su moderni vascelli, tra cui Rozenhoedkaai, uno dei più fotografati della città.

Itinerario di due giorni a Bruges

Se state pensando di organizzare una fuga romantica per il fine settimana, Bruges è la meta che fa per voi.

La fiabesca città, gioiello delle Fiandre, è uno dei centri storici medievali meglio conservati d’Europa e si trova a solo un’ora e 20 minuti di distanza dall’aeroporto di Bruxelles.

I canali e la splendida architettura fiamminga del centro storico le conferiscono un fascino unico: la piazza del mercato, con i suoi edifici gotici, il Belfort, emozionante di sera quando è illuminato, i ristorantini e i caffè dove degustare una cialda o una birra belga, la Basilica del Santo Sangue sono mete quasi obbligate durante il soggiorno a Bruges.

Primo Giorno

  • Iniziate il vostro weekend alla scoperta di Bruges da Piazza del Mercato, dominata dal Belfort e circondata da ristorantini e caffè.
  • Spostatevi a piazza Burg e ammirate il frontone barocco del Brugse Vrije oggi sede degli uffici amministrativi, la Renaissancwzaal, il meraviglioso Municipio e la basilica del Sacro Cuore.
  • Pranzate in una delle accoglienti taverne e poi regalatevi una romantica gita in battello lungo i canali di Bruges. Le crociere durano poco meno di un’ora e vi permetteranno di scoprire angoli unici della città.
  • Concludete la giornata alla Groeningemuseum, la galleria d’arte più famosa di Bruges.

Secondo Giorno

  • Dopo una buona colazione recatevi alla chiesa di Onze Lieve Vrouwekerk per ammirare la Madonna con Bambino di Michelangelo e la sezione del tesoro.
  • Raggiungete il cosiddetto Lago dell’Amore e visitate il Begijnhof, il grazioso complesso di case del XIII secolo, e poi proseguite per una visita al Diamantmuseum.
  • Nel pomeriggio regalatevi una pausa a Walplein, l’unico birrificio rimasto al centro di Bruges.

Bruges con i bambini

Visitare Bruges con i bambini è veramente piacevole. Sarà che la città ha un aspetto fiabesco o che il piccolo e vivace centro storico ospita numerosi laboratori di cioccolatieri ma Brugge non vi deluderà.

Fate un giro in barca lungo i canali che attraversano la città, solitamente i tour durano 30 minuti, rilassatevi con un giro in carrozza oppure visitate il Museo del Cioccolato: Choco-Story è un edificio di 4 piani con divertenti giochi per i bambini e si trova all’interno di un palazzo del 1480 non lontano da piazza del mercato.

I negozi specializzati in cioccolato belga sono molti e i bambini apprezzeranno questa sosta.

Dove dormire a Bruges

Bruges ha oltre 100 hotel e 150 B&B ma la sua eccezionale bellezza li rende praticamente completi specie nei fine settimana e in generale da Pasqua ad ottobre.

Regalatevi un soggiorno nel centro storico da cartolina e dormite in uno degli edifici del XV secolo trasformati in splendidi hotel che si affacciano sul labirinto delle strade acciottolate o sui canali. Nella città vecchia si trovano i posti migliori in cui soggiornare.

Sofisticati palazzi dagli standard elevati poi ospitano boutique hotel. Alcune strutture sono dotate, inoltre, di centro termale.

Se cercate il lusso scegliete il Relais Bourgondisch Cruyce, un meraviglioso hotel posto in una posizione invidiabile al fianco della Groentenmarkt.

Come arrivare a Bruges

Situata vicina alla costa belga, Bruges è molto facile da raggiungere.

Dei 5 aeroporti internazionali solo l’aeroporto di Bruxelles ha voli diretti da e per l’Italia. Lo scalo dista poco più di un’ora in treno da Bruges: la stazione centrale si trova a meno di 2 chilometri dal centro. Ogni ora partono almeno 2 treni per Anversa, viaggio di un’ora e 20 minuti, Gand, 25 minuti, Bruxelles e Ostenda, 15 minuti in treno. Ottimi i collegamenti con Rail Europe.

Una ottima soluzione per raggiungere Bruges è prendere un’auto a noleggio in Belgio e apprezzare così la splendida campagna belga.

Mappa

Alloggi Bruges

Cerchi un alloggio a Bruges?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Bruges
Mostrami i prezzi