Bruxelles

Musei Reali delle Belle Arti del Belgio

Sei musei, 20000 opere, un'unica prestigiosa istituzione culturale: i Musei Reali delle Belle Arti del Belgio a Bruxelles sono un must per chi ama l'arte.

Sei musei eccezionali riuniti sotto un’unica etichetta: sono i Musei Reali delle Belle Arti del Belgio (Royal Museum of Fine Arts of Belgium, spesso abbreviato in RMFAB), una prestigiosa istituzione che rappresenta la più completa collezione d’arte belga dal Quattrocento a oggi con più di 20.000 opere e documenti.

Di queste ben 10.000 sono consultabili online, ma ammirarle dal vivo nelle loro eleganti sedi è un’emozione completamente diversa. Questo straordinario complesso museale è il fiore all’occhiello della scena culturale belga ed è per tutti gli appassionati d’arte un’attrazione assolutamente da non perdere.

Potrete ammirare i capolavori dei grandi nomi dell’arte nordeuropea, come Magritte, Bruegel, Rubens, David, Rodin, Bacon, Khnopff, Moore, ma anche opere di artisti meno noti che hanno contribuito all’evoluzione della storia dell’arte.

Ognuno dei musei che costituiscono il complesso ha una sua storia, un suo obiettivo e una sua identità, ma tutti hanno in comune un allestimento moderno e curatissimo e una visione dell’arte come prezioso patrimonio dell’umanità.

I musei del complesso

I Musei Reali delle Belle Arti del Belgio comprendono sei diverse collezioni: alcune sono riunite all’interno dello stesso edificio, altre si trovano in parti diverse della città.

I musei più visitati sono quelli che si trovano in centro città, ovvero il Museo di Arte Antica e i più recenti Museo Magritte e Museo Fin de Siècle.

Oltre alle collezioni permanenti, all’interno dei Musei Reali vengono organizzate mostre temporanee che approfondiscono i temi delle collezioni o sondano nuove tendenze dell’arte contemporanea, più numerose attività rivolte a bambini e adulti.

Museo di Arte Antica

1Rue de la Régence 3, 1000 Bruxelles, Belgio (Sito Web)

Particolare de “La Caduta degli Angeli Ribelli” di Bruegel

Nelle guide turistiche italiane viene chiamato Museo di Arte Antica, ma il nome inglese Oldmasters Museum descrive più efficacemente ciò che troverete all’interno di uno dei più importanti musei del Belgio. Infatti i capolavori del passato in esposizione nel nucleo storico dei Musei Reali non sono reperti greci o romani ma le grandi opere dei maestri fiamminghi ed europei realizzate tra il Quattrocento e il Settecento.

Fu nientemeno che Napoleone Bonaparte a fondare il museo, che però divenne una prestigiosa istituzione culturale pubblica solo con l’indipendenza del Belgio, arricchitasi nei secoli anche grazie a donazioni private.

Il nucleo principale della collezione è composto dai capolavori di Hieronymus Bosch, Rogier van der Weyden, Petrus Christus, Dirk Bouts, Hans Memling, Lucas Cranach e Gerard David.

Il Cinquecento è dominato dal genio di Pieter Bruegel il Vecchio, di cui potrete ammirare due delle opere più famose: La Caduta degli Angeli Ribelli e il Censimento di Betlemme.

Il Settecento è rappresentato dai grandi pittori della scuola fiamminga (Peter Paul Rubens, Anthony Van Dyck Jacques Jordaens) e della scuola italiana e francese.

Museo di Arte Moderna

Il Museo di Arte Moderna ha per anni rappresentato l’altro polo del complesso dei Musei Reali, quello con lo sguardo rivolto ai movimenti artistici di Ottocento e Novecento e alla contemporaneità.

Attualmente è in fase di ridefinizione: parte della collezione è stata spostata per creare i nuovi musei dedicati a Magritte e alla fin de siècle ed è in programma un trasferimento della sede museale. Al momento il museo espone a rotazione opere realizzate a partire dal 1914. La collezione comprende artisti di fama internazionale del calibro di Bacon, Dalí, David, Panamarenko, Alechinsky e Fabre.

Museo Magritte

2Rue de la Régence 3, 1000 Bruxelles, Belgio (Sito Web)

Inaugurato nel 2009, il Museo Magritte a Bruxelles è uno dei più nuovi e uno dei più amati tra i Musei Reali: un dovuto omaggio a uno dei più grandi artisti belgi, il genio surrealista René Magritte. Comprende ben 2,500 mq di esposizione, a cui si aggiungono 120 mq dedicati a spazio creativo per workshop e laboratori.

La collezione museale, la più importante al mondo dedicata a Magritte, comprende circa 230 opere e documenti che ripercorrono l’intera carriera dell’artista, offrendo una panoramica completa della sua vita e delle diverse fasi del suo lavoro.

Scopri di più sul Museo Magritte

Museo Fin de Siècle

3Rue de la Régence 3, 1000 Bruxelles, Belgio (Sito Web)

La più recente aggiunta al complesso museale è il Museo Fin de Siècle, inaugurato nel 2013 e interamente dedicato ad un periodo di breve durata ma incredibilmente intenso per l’evoluzione dell’arte moderna: gli anni a cavallo tra Ottocento e Novecento.

Intento del museo è dare una panoramica della moltitudine di correnti artistiche e di fermenti culturali dal 1868, anno in cui venne fondata la Société libre des Beaux-Arts, e il 1914.

L’esposizione multidisciplinare comprende opere degli autori più rappresentativi del periodo (tra cui James Ensor, Henri Evenepoel, Fernand Khnopff, Léon Spilliaert, Georges Minne), documenti storici in altri settori artistici come il teatro e la fotografia e sei riproduzioni 3D di edifici in stile art nouveau.

La visita a questo museo vi farà vivere l’atmosfera effervescente e fiduciosa nel futuro della fin de siècle.

Museo Wiertz

4Rue Vautier 62, 1050 Ixelles, Belgio (Sito Web)

Se amate la corrente artistica e letteraria del Romanticismo non perdete l’occasione di visitare un museo interamente dedicato a Antoine Wiertz, figura emblematica e a tratti controversa del Romanticismo in Belgio.

Pittore, scultore e scrittore, Wiertz amava l’arte spettacolare, l’eccesso, dipinti giganti lunghi anche otto metri. I suoi soggetti preferiti erano scene drammatiche, a tratti horror: la sua opera più famosa, Due Ragazze (La Belle Rosine), ritrae una giovane donna nuda che guarda negli occhi uno scheletro.

Il Museo Wiertz è uno studio-museo, fondato in accordo tra l’artista e il governo belga nel 1850 e divenuto parte dei Musei Reali già nel 1868.

Museo Constantin Meunier

5Rue de l'Abbaye 59, 1050 Ixelles, Belgio (Sito Web)

Il Museo Meunier è dedicato ad una figura poco nota al grande pubblico ma di grande importanza per lo sviluppo dell’arte moderna in Belgio: il pittore e scultore Constantin Meunier.

Le sue creazioni, ispirate allo sviluppo industriale, alla politica e alla società belga di fine Ottocento sono una realistica rappresentazione del mondo del lavoro dell’epoca.

Come per il Museo Wiertz, anche per il Museo Meunier è stata scelta una sede che ha un immediato legame con l’artista: in questo caso si tratta della casa-studio dove visse gli ultimi anni della sua vita. Acquisita dallo stato belga nel 1936, fu aperta al pubblico soltanto tre anni dopo; annessa ai Musei Reali dal 1986, oggi espone una selezione di circa 150 opere e documenti.

Mappa

Biglietti d’ingresso

È possibile scegliere tra tre tipologie di biglietto d’ingresso a seconda di quanti tra i Musei Reali delle Belle Arti del Belgio si intende visitare:

I musei Wiertz e Meunier sono a ingresso gratuito.

Sono previsti sconti per gli adulti oltre i 65 anni, studenti fino a 26 anni in possesso di valida carta studente internazionale e gruppi. Bambini e ragazzi fino a 18 anni d’età non pagano.

Ogni primo mercoledì del mese l‘ingresso è gratuito a partire dalle ore 13:00. I possessori di Brussels Card possono entrare gratuitamente tutti i giorni.

Il biglietto d’ingresso ai Musei Reali delle Belle Arti del Belgio non sempre comprende l’ingresso alle mostre temporanee: alcune sono gratuite, altre a pagamento con prezzi variabili.

Con qualche euro in più potrete noleggiare un’audioguida, purtroppo disponibile in italiano solo per il Museo Magritte (per gli altri musei è disponibile in inglese). Sono disponibili anche visioguide in inglese.

I biglietti si possono acquistare online oppure alle biglietterie dei musei fino a mezz’ora prima della chiusura.

Come raggiungere i Musei Reali delle Belle Arti del Belgio

I sei musei che formano il complesso dei Musei Reali si trovano in punti diversi della città.

Gli edifici principali, che ospitano i quattro musei più importanti (Museo d’Arte Antica, Museo d’Arte Moderna, Museo Fin de Siècle e Museo Magritte) sono concentrati nell’area di Place Royale e Rue de la Régence.

È una zona centralissima, facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. I quattro musei sono molto vicini tra loro (alcuni all’interno della stessa sede), per cui arrivati in zona è possibile spostarsi a piedi da uno all’altro.

I due musei più piccoli (Museo Meunier e Museo Wiertz) si trovano nella zona di Ixelles/Elsene, anche questa ben servita dal trasporto pubblico.

Informazioni utili

Indirizzo

Rue de la Régence 3, 1000 Bruxelles, Belgio

Contatti

TEL: +32 2 508 32 11
Sito ufficiale

Orari

  • Lunedì: Chiuso
  • Martedì: 10:00 - 17:00
  • Mercoledì: 10:00 - 17:00
  • Giovedì: 10:00 - 17:00
  • Venerdì: 10:00 - 17:00
  • Sabato: 11:00 - 18:00
  • Domenica: 11:00 - 18:00

Trasporti

Fermate Tram

  • Koning (61 mt)
  • Kleine Zavel (220 mt)

Fermate Bus

  • Koning (61 mt)

Dove si trova

Vedi gli Hotel in questa zona
Alloggi Musei Reali delle Belle Arti del Belgio
Cerchi un alloggio in zona Musei Reali delle Belle Arti del Belgio?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Musei Reali delle Belle Arti del Belgio
Mostrami i prezzi
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.8 su 6 voti

Attrazioni nei dintorni

Condividi