Gand

Bellissima ma meno conosciuta dai turisti rispetto a Bruges, Gand vanta un ricco patrimonio architettonico fiammingo, locali alla moda e importanti musei.

Tra le più belle città del Belgio, Gand, (Gent in fiammingo e Ghent in inglese), si trova idealmente al centro di un triangolo formato dalle città di Bruxelles, Bruges e Anversa.

Edifici medievali ottimamente conservati, romantici canali navigabili e una serie di interessanti musei e gallerie d’arte compongono il centro storico medievale. Tra le strutture più importanti la Cattedrale di Gand, il campanile e il castello di Gravensteen. Molto interessante architettonicamente anche il vecchio porto di Graslei, i beghinaggi di Gand e diversi edifici religiosi.

Il centro storico di Gand è l’area pedonale più grande del Belgio e sarà un piacere andare alla scoperta dei suoi palazzi e dei suoi negozietti.

Il Municipio è uno dei più bei palazzi pubblici delle Fiandre e il Museum voor schone Kunsten è il più importante della città e custodisce stupende opere di diversi maestri fiamminghi. Per gli amanti dell’arte contemporanea, invece, da non perdere lo Smak. Molto interessante anche il museo del Design ospitato all’interno di un palazzo del XVIII secolo.

Per raggiungere Gand volate fino all’aeroporto di Bruxelles e poi prendete uno dei tanti treni che la collegano direttamente con la stazione ferroviaria presente nello scalo oppure noleggiate un’auto e guidate lungo l’autostrada E40. Gand è anche raggiungibile attraverso i porti di crociera di Anversa e Zeebrugge.

Cosa vedere a Gand

Gand è una città gioiello delle Fiandre al pari di Bruges anche se meno conosciuta.

Passeggiando per la città scoprirete un ricco patrimonio architettonico composto da castelli, cattedrali, chiese e antiche case mercantile dal fascino unico. Ammirate il panorama dalla terrazza panoramica del Beffroi di Gand, uno scorcio unico sui tetti, i canali e le piazze.

Ammirate il castello medievale di Gravensteen, i beghinaggi di Gand, piccoli quartieri storici di case basse che si sono sviluppati nel corso dei secoli intorno a piccole chiese e rilassatevi guardando le vetrine dei negozi.

Se amate la Street art fate una passeggiata lungo Werregarenstraat.

Beffroi di Gand

Simbolo orgoglioso dell’indipendenza della città è l’alta torre campanaria di Gand, il Beffroi, che si trova al fianco del Palazzo del Tessuto ed è una delle 3 torri che dominano il centro storico insieme a quella della cattedrale di Gand e alla chiesa di Sanit-Nicolas.

Il campanile, alto 91 metri e sormontato da una banderuola di rame dorato a forma di drago, è stato costruito tra il 1313 e il 1380 come torre di avvistamento.

Inserito nel 1999 nella lista dei siti dichiarati patrimonio dell’Umanità dall’Unesco insieme ad altri 23 campanili fiamminghi e 6 valloni, il Beffroi vanta un meraviglioso meccanismo dell’orologio. Al primo e secondo piano della torre si trova il museo del campanile metre dal quarto piano, raggiungibile in ascensore, si può ammirare una stupenda vista panoramica della città di Gand.

Cattedrale di Gand

La Cattedrale di San Bavone vista dall’alto

La Cattedrale di San Bavone, la Sint Baafskathedraal, si trova dietro il Belfort nel cuore di Gent.

Questo imponente edificio di pietra è il risultato di secoli di lavoro: le prime notizie della cappella di San Giovanni Battista si hanno nel 942, le tracce di una successiva chiesa romanica sono ancora oggi visibili nella cripta, ma i lavori proseguirono fino alla metà del XVI secolo quando ottenne l’aspetto attuale.

Il ricco interno barocco, le vetrate istoriate, le numerose opere d’arte tra cui una grande tela di Rubens e le volte sono degne di nota. Di particolare interesse la pala d’altare, l’Adorazione dell’Agnello Mistico, dipinta nel 1432 da un celebre pittore della scuola dei Primitivi Fiamminghi.

Gravensteen, il castello dei Conti

Il maestoso Gravensteen

Il Castello dei Conti di Fiandra, il Gravensteen, si trova nel centro di Gand e colpisce per la sua maestosità.

Costruito secondo lo stile dei forti dei Crociati in Siria nel 1180 da Filippo d’Alsazia, alla confluenza dei due fiumi Leie e Schelda, sui resti di un precedente castello del IX secolo, il Castello è un suggestivo edificio fortificato in pietra con fossato, torrette e feritoie.

Il mastio si trova al centro ed è un poderoso torrione di 30 metri circondato da una cinta muraria che vanta 24 torrette e una porta d’accesso fortificata.

Quartiere Patershol

Il quartiere di Patershol è il cuore medievale della città di Gand. Il quartiere è delimitato da Lange Steenstraat, Grauwpoort, Sluizeken, Kraanlei e Geldmunt.

Deliziosi ristoranti si trovano lungo il dedalo di tortuosi vicoli lastricati del quartiere, magari ospitati all’interno di palazzi storici un tempo residenza di ricchi mercanti.

Da vedere il convento dei Carmelitani, risalente al 1329, oggi utilizzato come spazio per mostre, e l’orfanotrofio, edificato nel 1363, oggi delizioso caffè.

Werregarenstraat, il vicolo degli artisti

Werregarenstraat è una galleria d’arte a cielo aperto, non lontano dalla zona di caffè e ristoranti di Vrijdagmarkt, nel centro di Gand.

In questo stretto vicolo gli artisti di strada possono dare sfogo al proprio estro creando graffiti e murales. Le opere sono realizzate da artisti di talento che no deturpano gli edifici storici ma al contrario decorano la città tanto che l’Ente del turismo ha trasformato l’arte di strada in un tour a piedi.

Tra gli artisti presenti vi sono Roa, Resto, Jamz, Cum Collective, Chase, Jasta, Pest, Pointdextr, Fixit, De Papzakken, e Strook.

Sint-Pietersabdij

L’edificio di Sint-Pietersabdij è un ex abbazia benedettina nel centro di Gand, oggi centro culturale dove vengono organizzate mostre d’arte.

Fondata nel VII secolo, l’abbazia rappresenta il nucleo in torno a cui si è sviluppata la città. Anche se con la Rivoluzione Francese l’edificio venne trasformato in caserma, conserva diverse caratteristiche notevoli come il soffitto affrescato del refettorio. Gli edifici dell’abbazia testimoniano la diversa fioritura che ha attraversato la città: apprezzabili elementi in stile romanico, gotico, rinascimentale e barocco.

I giardini dell’Abbazia, coltivati a vite, meritano una visita.

Beghinaggi di Gand

La città di Gand vanta 3 Beghinaggi, Begijnhoven in fiammingo, comunità del XII secolo di suore laiche, spesso ricche vedove in cerca di protezione e sicurezza che avevano perso i mariti nelle crociate in Terra Santa, che potevano conservare il loro patrimonio.

Questi speciali insediamenti urbani tardo medievali si trovano solo nei Paesi Bassi e in Vallonia. A Gent si trovano l’Oude Begijnhof, non murato, il Klein Begijnhof, risalente al 1235, e il Groot Begijnhof, il più moderno dei tre.

Queste case autosufficienti, costruite alla periferia della città intorno ad un giardino e a una chiesa, erano circondate da un muro di protezione e sono una combinazione di architettura religiosa e fiamminga. Nel XVI secolo, con l’affermarsi del protestantesimo in Olanda, la maggior parte dei Begghinaggi venne distrutta.

Il Groot Begijnhof e il Klein Begijnhof  sono inclusi nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

SMAK, Stedelijk Museum voor Actuele Kunst

SMAK, il Stedelijk Museum voor Actuele Kunst, è un museo di arte contemporanea di Gand, situato nel quartiere artistico della città.

Allestito all’interno dell’antico palazzo dei Floralies, lo Smak illustra l’evoluzione artistica dal 1950 ad oggi collocando l’arte della regione al suo centro tanto da essere considerato il più importante delle Fiandre.

Aperto al pubblico nel 1999, la collezione permanete conta oltre 2 mila opere e rappresenta i movimenti artistici Cobra, Pop Art, Minimal Art, Arte concettuale e Arte Povera con capolavori di Francis Bacon eIlya Kabakov.

Il mercato Groot Vleeshuis

La facciata principale del Groot Vleeshuis

Costruito nel 1404 come mercato delle carni, il Groot Vleeshuis si trova nel centro di Gand al fianco del Groentenmarkt, il mercato ortofrutticolo, ed è il luogo ideale dove assaggiare i migliori prodotti della gastronomia belga.

Oggi trasformato in moderno mercato con 40 banchi, dove vengono venduti prodotti artigianali delle Fiandre, tra il 1542 e il 1543, contava 16 negozi di trippa che occupavano il lato sudorientale di questa bassa struttura, originariamente in legno.

All’interno del Groot Vleeshuis potete trovare ottime birre locali, vino di mele, formaggi, carne eccezionale e scoprire la cucina fiamminga.

Tour e attività a Gand

Esplorare la città a piedi, in barca o in carrozza, salite sul campanile, il meraviglioso Beffroi di Gand, iscritto dall’Unesco tra i siti Patrimonio dell’umanità, e visitate la cattedrale di Gand, conosciuta anche come cattedrale di San Bavo, uno degli edifici più antichi del centro storico.

Scopri il Castello di Gravensteen, risalente al 1180, il vivace quartiere di Patershol e la Werregarenstraat, una galleria d’arte a cielo aperto.

Molto interessanti e da non perdere i 3 beghinaggi di Gand.

Gita in battello a Gand

Un giro in battello a Gand

Per apprezzare nel migliore dei modi la bellezza di Gand regalatevi una gita in battello lungo i canali che attraversano il suo centro storico medievale.

Ammirate gli oltre 1000 anni di storia della città a bordo di piccole imbarcazioni elettriche. Scoprite così la Cattedrale di San Bavone, il Beffroi di Gand, la chiesa di San Nicola, le vecchie abitazioni delle corporazioni costruite dai barcaioli, dai muratori e da misuratori di grano, il mercato del pesce di fronte al meraviglioso Municipio, i beghinaggi e il porto antico con le case mercantili.

Potete anche combinare la vostra crociera con alcune visite guidate e il tour del cioccolato. I prezzi sono molto accessibili.

Itinerario di due giorni a Gand

Se siete a Gand per un weekend, vi abbiamo preparato un itinerario che racchiude le attrazioni e le attività da non perdere. Ricordate: per ammirare la città da un punto di vista diverso concedetevi una mini crociera lungo i suoi canali, specie al crepuscolo quando le torri e i frontoni dei palazzi storici assumono delle sfumature uniche.

Primo giorno

  • Iniziate il vostro weekend da piazza del mercato dove svetta il Beffroy di Gand, la torre campanaria sormontata da una banderuola a forma di drago. Prendetevi del tempo per ammirare i bellissimi scorci delle 3 piazze del centro storico e visitate la cattedrale di San Bavone.
  • Per pranzo potete degustare i prodotti tipici della cucina belga all’interno del Groot Vleeshuis, l’antico edificio del mercato della carne che oggi ha una nuova vita.
  • Il pomeriggio recatevi al Gravensteen, il castello dei conti delle Fiandre con tanto di fossato, feritoie e torrette.

Secondo giorno

  • Il bellissimo quartiere di Patershol, non lontano si trova la piazza Vrijdagmarkt e il municipio, è un dedalo di tortuosi vicoli lastricati sui quali si affacciano palazzi storici e ottimi ristorantini.
  • Dopo pranzo visitate il Museo del Design, piuttosto che il Miat, il Museo di Archeologia Industriale e del Tessile, o il Museo della Psichiatria.
  • Non dimenticate di ammirare i Begijnhoven e concludete il vostro fine settimana a Gand con una romantica gita lungo i canali.

Gand con i bambini

Il centro storico di Gand è completamente pedonalizzato e già questo la rende una città a misura di bambino visto che i più piccoli potranno muoversi più liberamente.

Andate alla scoperta della bellissima architettura fiamminga di Gand in bicicletta oppure imbarcatevi su uno dei battelli che vi faranno scoprire la città da una nuova prospettiva: Gand si trova alla confluenza di due fiumi e numerosi canali attraversano il centro storico creando scorci unici grazie ad antichi ponti e a case secolari che si affacciano su di essi.

Il castello di Gravensteen, nel centro di Gand, è uno dei luoghi i bambini ameranno di più. Al suo interno si trova anche il Museo della Tortura.

Il Museum voor schone Kunsten è stato votato miglior museo per i bambini e ogni sabato offre laboratori a cui possono prendere parte i più piccoli mentre gli adulti visitano la galleria.

Gand è conosciuta per i suoi mercatini all’aperto, la maggior parte si svolgono durante il fine settimana, dove scovare vecchi giocattoli.

Dove dormire a Gand

Tra le città più affascinanti d’Europa, Gand è un luogo stupendo per soggiornare.

Strutture di alto livello si trovano vicino alle tre piazze centrali, dominate dal Beffroi e 2 chiese imponenti, e lungo i canali.

Costellato da deliziosi ristorantini Patershol è tra le zone più amate per il soggiorno: lungo il dedalo di tortuosi vicoli lastricati si affacciano stupendi palazzi storici trasformati in residenze di lusso.

Prenotate con anticipo perché anche se il panorama ricettivo di Gent è vivace e innovativo le disponibilità delle strutture tendono a esaurirsi velocemente. Ricordate che a Gand è in vigore una piccola tassa turistica per il soggiorno, solitamente inclusa nel prezzo delle strutture ricettive.

Dove si trova Gand?

La città di Gand si trova a metà strada tra Bruxelles e la costa belga ed è raggiungibile facilmente in molti modi. L’aeroporto di Bruxelles si trova a 65 chilometri da Gand.

Oltre agli ottimi collegamenti ferroviari, la stazione principale della città è Sint Pieters e si trova a 2 chilometri dal centro. Gent è facilmente raggiungibile in bicicletta attraverso le piste ciclabili Lf-routes.

Come raggiungere la città

  • In barca: Gand si trova all’intersezione di 2 fiumi e lungo una rete di canali di collegamento. La città è dotata di 5 porti turistici ottimamente collegati con Anversa e Zeebrugge.
  • In bicicletta: le piste ciclabili vi permetteranno di raggiungere Gand attraversando alcuni dei luoghi più suggestivi delle Fiandre. I percorsi Lf la collegano a Bruges, Anversa, Lovanio e Bruxelles.
  • In treno: Ci sono due stazioni ferroviarie a Gand, Gent Sint-Pieters e Gand Dampoort, che consentono un accesso agevole alla rete ferroviaria belga. Dalla stazione ferroviaria del Brussel Nationaal Luchthaven partono treni diretti per Gand mentre dall’aeroporto Charleroi è possibile prendere l’autobus fino ala stazione Zuid/Midi e da lì spostarsi in treno.
  • In autobus: più di 20 corse collegano ogni giorno la capitale belga a Gand.
  • In auto: Gand si trova al crocevia di 2 grandi autostrade, la E17 e la E40.

Mappa

Alloggi Gand

Cerchi un alloggio a Gand?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Gand
Mostrami i prezzi